Cerca
Close this search box.

STRATEGIA E FORMAZIONE PER UN PARCO IMMOBILIARE DECARBONIZZATO: LA NUOVA ROAD MAP PER UNA FORZA LAVORO QUALIFICATA NEL SETTORE DELL’EDILIZIA

Al via RES2 – REsilient System for the Recognition of Energy Skills, il progetto per agevolare la transizione in edilizia

I processi di decarbonizzazione richiedono competenze specializzate e una comprensione approfondita delle tecnologie e delle pratiche sostenibili. Il progetto europeo RES2, coordinato da IBIMI e finanziato nell’ambito del programma LIFE – strumento di finanziamento dell’UE per le azioni a sostegno dell’ambiente e del clima – ha come obiettivo l’aggiornamento della road map nazionale BUILD UP Skills stilata nel 2013, integrando i risultati del progetto Construction Blueprint finanziato nell’ambito del programma Erasmus+.

Obiettivo di RES2 “REsilient System for the Recognition of Energy Skills” è la produzione di uno status quo completo e di un report esaustivo sull’educazione, la formazione e l’apprendimento continuo sia per i lavoratori che per i professionisti del settore edile.

Lo status quo prenderà in considerazione i lavoratori e i professionisti coinvolti in progettazione, installazione e manutenzione di tutte le tecnologie utilizzate per:

• migliorare le prestazioni sismiche ed energetiche degli edifici;

• implementare soluzioni digitali per rendere più efficienti le prestazioni energetiche di tutta la filiera;

• realizzare edifici intelligenti.

La presenza del CNCE nel consorzio attuatore del progetto, ente paritario nazionale del settore edile, integrerà lo status quo con l’attuale situazione contrattuale per tutta la forza lavoro del settore edile.

Il quadro che ne deriverà sarà il punto di partenza per indagare le necessità di lavoratori e professionisti qualificati e poi definire una road map in grado di colmare il gap esistente nelle rispettive competenze. Punto di forza della road map sarà la capitalizzazione delle migliori pratiche e delle lezioni apprese dai numerosi progetti locali, nazionali ed europei in cui sono stati coinvolti i partner del progetto. Nello specifico, i partner valuteranno insieme agli stakeholder la possibilità di utilizzare la piattaforma europea per il riconoscimento delle competenze sviluppata dal progetto ARISE (Horizon 2020) e basata sugli esiti del BIM-EPA (BIM for Energy Performance Alliance) rete costituita da 5 progetti europei con circa 100 partner di 20 paesi europei.
L’uso di tale piattaforma potrebbe supportare la futura standardizzazione internazionale nello sviluppo e nel riconoscimento delle competenze, rendendo la roadmap più “resiliente” a qualsiasi cambiamento futuro di competenze necessarie per adattarsi meglio ai cambiamenti climatici.

I partner del progetto sono:

IBIMI – Istituto Per Il Building Information Modelling Italia

FLA – Fondazione Lombardia per l’Ambiente

ECIPA – Società Consortile A Responsabilità Limitata

SEAR – Scuola Edile Artigiana Romagna di Forlì – Cesena e Rimini

FORMEDIL – Ente Unico Formazione e Sicurezza

CNCE – Commissione Nazionale Paritetica per le Casse Edili

Condividi

Articoli suggeriti