PULIAMO IL MONDO A CASTIGLIONE DELLA PESCAIA: INSIEME PER LIBERARE IL TERRITORIO DAI RIFIUTI

Puliamo il mondo, la storica iniziativa di mobilitazione nazionale del cigno verde giunta alla sua ventinovesima edizione, oggi ha fatto tappa in Maremma, a Castiglione della Pescaia. Il Pianeta ha bisogno di cura e di azioni urgenti, spazzando via anche pregiudizi, barriere e violenze. Per questo, ancora una volta Legambiente ha deciso di entrare in azione, ripulendo strade, piazze, parchi, spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati. Tantissime le iniziative nel segno della concretezza, del buon esempio e dell’inclusione sociale lungo tutto lo stivale. A partecipare alla pulizia sono stati gli studenti delle classi 2B  della scuola primaria, 1B e 3B della scuola secondaria 1° grado e la pluriclasse della scuola primaria di Buriano, accompagnati dalle educatrici di Legambiente, Angela Picciau e Melania Farnese, e dalla vicesindaca e assessora all’ambiente, Elena Nappi.    

“Anche quest’anno – dichiara Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente – non è mancata la tappa castiglionese di Puliamo il mondo. L’appuntamento con l’impegno collettivo che non conosce barriere, pregiudizi, colore delle pelle, motore potente e prezioso dell’iniziativa, ha visto ancora una volta nei giovani e giovanissimi la sua grande forza.  Da 29 anni siamo in prima linea con una campagna che neanche la pandemia è riuscita a fermare. A questa enorme mobilitazione di massa dovranno seguire azioni e politiche ambientali sempre più concrete, da parte delle amministrazioni locali, del Governo centrale e dell’Europa. Lo slogan di una nostra campagna che vede protagonisti proprio i giovani parla per tutte e tutti noi: le chiacchiere stanno a zero, le emissioni ancora no. Oggi a Castiglione abbiamo scritto una nuova bellissima pagina di ambientalismo attivo, siamo certi che la nostra Maremma saprà farne buon uso.”

“Questa mattina – spiega Elena Nappi, vicesindaca con delega alle politiche ambientali del Comune di Castiglione della Pescaia – gli studenti della primaria: 2B, e la 1B e 3B della secondaria del capoluogo, assieme agli alunni della pluriclasse di Buriano, si sono ritrovati presso la pineta di Selene dove ad attenderli per liberare quell’area dai rifiuti c’erano sia il personale di Legambiente, che i volontari ecologici della Vab ed assieme hanno preso parte alla 29esima edizione di “Puliamo il mondo” una campagna di Legambiente fra le più conosciute in tutta Italia. Per l’amministrazione comunale – ricorda Nappi –  “Puliamo il mondo” è un appuntamento al quale non manchiamo di partecipare. Un’occasione per mettere in campo azioni mirate al miglioramento ed alla salvaguardia dell’ecosistema.”

Con l’iniziativa di oggi si consolida l’attenzione finalizzata a impegnare le giovani generazioni sull’importanza di una corretta gestione dei rifiuti che Legambiente e il Comune di Castiglione della Pescaia stanno condividendo nell’ambito del progetto euromediterraneo ENI CBC MED CCOMMON e che proprio questa estate ha visto in prima linea gli stessi balneari castiglionesi con l’adesione alla campagna di sensibilizzazione Be-clean. Oltre ad un’azione di sensibilizzazione nei confrontubi propri clienti, la campagna ha permesso di raccogliere dati su abitudini e tipologie di rifiuti più comunemente abbandonati e rinvenuti durante la pulizia giornaliera, che andranno a confluire in un database e permetteranno di fotografare le principali problematiche ambientali riscontrate nelle spiagge delle 5 aree pilota mediterranee.