Pino Marino in “Concertacolo”

Ven 10 Ago | ore 19.15 – Tramonti nell’Uliveto | 

Pino Marino vive e lavora a Roma, così come Roma vive e lavora da lui tutti i giorni. L’esordio professionale risale al Sanremo 1996, quando scrive per Albano Carrisi la Canzone “È la mia vita”. Da quel momento diventa autore e compositore per molti interpreti della canzone italiana, fra i quali Niccolò Fabi e Niky Nicolai & Stefano Di Battista Jazz Quartet, che vincono la categoria gruppi nel Sanremo 2005 (canzone che assegna a Pino Marino il premio come miglior autore dell’edizione).
Dal 2000 ottiene il suo contratto da *cantautore* e ad oggi ha pubblicato diversi dischi a suo nome: Dispari 2001, Non bastano i fiori 2003, Acqua luce e gas 2005, Capolavoro 2015.
È autore, regista e interprete di diversi spettacoli teatrali/musicali, fra i quali “E l’inizio arrivò in coda” portato in scena e in tournée con Daniele Silvestri nel 2012.
È compositore di diverse colonne sonore, ultima delle quali “Uno Zio Vanja” di Anton Cechov, con la regia di Vinicio Marchioni, in tournée da gennaio a marzo 2018.
È fondatore dell’Associazione Apollo 11 e cofondatore de L’Orchestra di Piazza Vittorio.
È fondatore del Collettivo Angelo Mai all’interno dello spazio di produzioni e arti libere Angelo Mai di Roma.

Attualmente impegnato nella lavorazione del quinto disco a suo nome, nella produzione artistica di alcuni spazi musicali romani, nella scrittura di altri due spettacoli teatrali e in attività estiva 2018 con il suo Concertacolo di canzoni e altre storie. Formula da lui creata per portare ovunque e modellare a braccio il suo spettacolo di musica e racconti, città per città e luogo per luogo.