“LUCI NEL PARCO” APRE LA SECONDA GIORNATA DI FESTAMBIENTE: SOLIDARIETÀ E FORMAZIONE AL CENTRO DELLA RIEVOLUZIONE LEGAMBIENTINA

La seconda giornata della trentaduesima edizione di Festambiente ha debuttato con la presentazione del progetto “Luci nel Parco: l’economia civile nel Parco della Maremma”. La conferenza, coordinata da Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente, ha raccontato come un bene immobile in disuso da tempo possa, grazie all’ausilio di diciassette enti diversi, dare vita a un’idea ambiziosa e assolutamente non scontata che ha registrato dei risvolti in primis per il territorio. “Luci nel Parco” è un progetto unico in Toscana che nasce all’interno di un immobile pubblico in disuso e poi recuperato: si tratta del fabbricato che accoglieva la colonia per i piccoli orfani ex Enaoli, proprietà di Ente Terre regionali e pertanto della Regione. Nascono così, sotto il cielo della Maremma, una ristosteria, una sala prove musicale per i giovani e uno spazio per la scuola dell’innovazione. L’incontro ha registrato gli interventi di Vittorio Bugli, assessore Regione Toscana, Lucia Venturi, Presidente del Parco regionale della Maremma, Marco Locatelli, direttore Terre Regionali Toscane, e Paola Caporossi, vicepresidente Fondazione Etica.

“Un progetto che parla di solidarietà – ha dichiarato Angelo Gentili – e di formazione. Una ricca realtà nata in un nostro luogo simbolico come appunto Festambiente. Per questa ragione, la ristosteria è infatti uno dei punti ristoro del nostro festival. E devo dire che per noi è un messaggio bellissimo da raccontare, anche per il contesto territoriale in cui questo progetto ha trovato casa. Un ringraziamento particolare va a tutti i protagonisti che hanno ne hanno permesso la realizzazione.”

Qua il link alla diretta della conferenza stampa: bit.ly/ConferenzaStampa_LucinelParco_Festambiente

Qua il link alla photogallery:

drive.google.com/drive/folders/1UWGHLc5KKEJm03_zyVfRHiW_dVF6A5EA?usp=sharing