Incidente con sversamento di carburante a Manciano, Legambiente: “Si intervenga subito per limitare il danno ambientale e monitorare rete fognaria, rete idrografica superficiale e falde sotterranee”

Ottomila litri di gasolio sono finiti nel sistema fognario di Manciano a seguito del ribaltamento di un tir che trasportava due cisterne e del conseguente sversamento sull’asfalto del carburante. L’incidente è avvenuto all’altezza di una rotatoria nei pressi del centro del paese e ha reso necessaria la chiusura alla circolazione della strada regionale 74. Stando alle notizie apprese a seguito dell’incidente, i vigili del fuoco hanno prontamente dato seguito alle operazione di bonifica e a quelle di rimessa in asse e rimozione del mezzo.

“Lo sversamento – ha dichiarato Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente – rappresenta un elemento di forte pericolosità sotto il profilo ambientale. Il rischio di contaminazione del sistema fognario da parte dell’enorme quantità carburante è reale. Pur riconoscendo l’intervento rapido a cui hanno dato seguito le autorità comunali ed i vigili del fuoco allo scopo ripristinare la viabilità di bonificare l’area – ha continuato Gentili – chiediamo che vengano al più presto possibile messe in atto tutte le operazioni necessarie per recuperare il gasolio disperso e limitare al massimo e con tutti gli strumenti possibili il danno ambientale provocato dal carburante che, com’è noto, è un forte inquinante. Chiediamo altresì – ha concluso Gentili – che vengano effettuate tutte le analisi necessarie e un monitoraggio puntuale allo scopo di capire se e in quale forma sia avvenuta una contaminazione della rete fognaria ed eventualmente della rete idrografica superficiale e delle falde sotterranee a causa dello sversamento.”

 

Ufficio comunicazione – Circolo Festambiente – Legambiente 

Dott.ssa Margherita Ambrogetti Damiani 

Tel. +39 392 8235084