Tra le novità dell’edizione 2021, ingresso gratuito e obbligo di green pass

Festambiente è da sempre sinonimo di legame con il territorio e questa mattina sulle mura medicee, presso il nuovo locale “Hottimo”, ne ha dato nuovamente dimostrazione. In occasione della conferenza stampa di presentazione del programma della manifestazione, realizzata alla presenza del sindaco del Comune di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e del vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Grosseto, Luca Agresti, è stato svelato il cartellone degli intrattenimenti musicali presenti negli spazi ristorativi. Se, dunque, la pandemia ha fermato per il secondo anno consecutivo i grandi concerti a cui l’associazione del cigno verde aveva abituato la Maremma, dal 18 al 22 agosto sotto il cielo di Rispescia non mancherà la musica. Ogni sera, negli spazi dedicati alla ristorazione saranno presenti band e artisti che allieteranno i presenti con generi ogni volta diversi, per rendere l’atmosfera festambientina ancora più accogliente. Coniugare arte, cultura e ambientalismo è da sempre per Legambiente elemento imprescindibile e strumento attraverso il quale far arrivare il messaggio associativo il più lontano possibile. Tra le novità della manifestazione, l’ingresso gratuito e l’obbligo del green pass. 

“L’emergenza sanitaria – ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore di Festambiente – anche quest’anno non ci ha fermati. Festambiente 2021 sarà una manifestazione sicura, ridotta nei numeri ma non nei contenuti. Torneranno i dibattiti, gli approfondimenti, le attività per bambine e bambini, ragazze e ragazzi, lo sport, le escursioni, le conferenze e gli approfondimenti, rigorosamente all’insegna della sostenibilità. A fare da cornice alla musica saranno momenti di intrattenimento musicale pensati e creati per valorizzare le esperienze artistiche locali. Gli intrattenimenti musicali accompagneranno il secondo turno della cena, dalle 21.30, e saranno presenti al ristorante Vegetariano – non più self ma servito – nella storica piazza spettacoli e a Peccati di Gola, con i suoi incantevoli tavoli sotto gli ulivi dell’Enaoli. Una scelta fortemente voluta quella di coinvolgere le eccellenze musicali del territorio, gli artisti locali, con un’unica escursione fuori Provincia rappresentata dalla Gaudats, band toscana che ha sposato l’ecologia come ingrediente principale di ogni performance e che tra i suoi componenti annovera Marco Bachi, storico bassista della Bandabardò, uno dei gruppi più vicini a Festambiente. Non a caso, l’edizione 2021 della nostra festa sarà dedicata a Enrico Greppi, caro amico che ci ha lasciati quest’anno.”

Il reggae acustico dei Quartiere Coffee aprirà mercoledì 18 agosto e inaugurerà lo spazio di intrattenimento musicale del ristorante Vegetariano. Si proseguirà poi giovedì 19 agosto con il folk del Duo Giuncaico, mentre venerdì 20 sarà il turno di 3 d’Union e il loro jazz sperimentale. Sabato 21 sarà poi la volta del grunge dei Raniss, per chiudere domenica 22 con i classici del rock dei Fucktotum. Tutto rigorosamente in versione acustica. Così come a Peccati di Gola che aprirà le danze mercoledì 18 con lo spettacolo “I sette peccati capitali”, un viaggio tra musica e letteratura con Dante Alighieri e i cantautori italiani. Giovedì 19 avremo il prog degli Overfly, venerdì 20 lo swing degli Ginger Rojazz & I Fred Astemi, sabato 21 l’omaggio a Gaber con la performance di teatro canzone a cura del Teatro dello Sbaglio e del Teatro Studio, domenica 22 la Gaudats Junk Band e i loro strumenti auto-costruiti, recuperati da materiale di scarto. E non è finita qui: presso la Panineria degli scienziati ogni sera una selezione musicale diversa a cura di Cristiana Tozzi, Simone Ferretti, Luigi Ambrosio, Sandro Fiorentini, Giovanni Faragli Federico Scipioni, Lorenzo Corsetti. Da parte di Legambiente – ha concluso Gentili – ringrazio tutte e tutti, nella piena certezza che insieme faremo, come al solito, una grande festa.”

“Cambia il programma di Festambiente, ma l’anima della manifestazione resta sempre intatta – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Luca Agresti, vicesindaco e assessore alla cultura -: sebbene in forma ridotta, la musica resta una parte centrale dell’evento, con una variopinta selezione di artisti locali che accompagneranno le serate della kermesse, all’insegna della tutela dell’ambiente.”

CERCA NELL’ARCHIVIO

  • Seleziona un'area di attività


Cerca in tutto il programma