7-11 agosto

Cerca
Close this search box.

Festambiente 2024: a Rispescia, tornano le aree espositive dedicate all’Italia in transizione

Al festival nazionale di Legambiente, l’innovazione ambientale passa dall’ecomercato e dai padiglioni dedicati all’agroecologia, all’economia circolare alle agroenergie, ai parchi e alle foreste

L’appuntamento  dal 7 all’11 agosto a Rispescia (GR) in località ENAOLI, alle porte del Parco della Maremma

Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, è pronto ad aprire le sue porte dal 7 all’11 agosto a Rispescia (GR), in località ENAOLI, offrendo cinque giorni di eventi, incontri e attività dedicate alla sostenibilità ambientale. La trentaseiesima edizione promette di essere un appuntamento imperdibile per tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta, accogliendo nuovamente le aree espositive, cuore pulsante della manifestazione, che permetteranno ai visitatori di immergersi in un viaggio all’insegna delle soluzioni innovative per un mondo più sostenibile. Spazio quindi ai padiglioni dedicati all’agroecologia, all’economia circolare, ai parchi e alle foreste, alle agroenergie e al tradizionale ecomercato.

Novità dell’edizione 2024, il padiglione dedicato alle agroenergie ospiterà un percorso finalizzato alla conoscenza e all’approfondimento delle innovazioni nell’ambito delle energie rinnovabili applicate all’agricoltura. I visitatori potranno scoprire come tecnologie all’avanguardia stiano trasformando il settore agricolo, rendendolo più efficiente e sostenibile dal punto di vista energetico. Al centro, l’agrivoltaico e altre soluzioni per produrre energia in campo. Il padiglione Agroecologia sarà ancora una volta dedicato alla promozione di pratiche agricole sostenibili che rispettano l’ambiente e migliorano la fertilità del suolo. In questo spazio, le visitatrici e i visitatori potranno conoscere da vicino storie di successo già sulla strada della transizione. Visitando il padiglione dedicato all’economia circolare, sarà possibile esplorare soluzioni innovative per ridurre gli sprechi e promuovere il riuso e il riciclo dei materiali. Saranno altresì presentati progetti che trasformano i rifiuti in risorse, esempi di design sostenibile e modelli di business circolari che stanno rivoluzionando vari settori industriali. Il padiglione dedicato a parchi e foreste permetterà, invece, di toccare con mano l’importanza della conservazione delle aree protette e delle foreste per la biodiversità e il benessere umano. Attraverso un percorso espositivo, le visitatrici e i visitatori potranno scoprire progetti di tutela ambientale, riforestazione e gestione sostenibile delle risorse forestali. L’ecomercato, infine, tornerà ad essere il punto di riferimento per chi ama i prodotti sostenibili, biologici e a chilometro zero. In questo luogo, le visitatrici e i visitatori potranno acquistare alimenti bio, cosmetici naturali, abbigliamento ecologico e molto altro, prodotti da realtà che adottano pratiche rispettose dell’ambiente. I ricavati delle vendite saranno destinati al Progetto Rugiada, un’iniziativa di Legambiente volta a offrire assistenza e supporto ai bambini colpiti dal disastro di Chernobyl, fornendo loro cure mediche, soggiorni terapeutici e sostegno educativo.

“Con l’edizione 2024 di Festambiente, – ha dichiarato Angelo Gentili, ideatore e coordinatore della manifestazione e componente della segreteria nazionale di Legambiente – a Rispescia torneranno le aree espositive dedicate all’Italia in transizione, offrendo ai visitatori un’esperienza immersiva nelle soluzioni innovative per un mondo più verde e sostenibile. I padiglioni dedicati all’agroecologia, all’economia circolare, ai parchi e alle foreste e alle agroenergie rappresentano le sfide del presente a cui una parte del Paese ha già risposto in maniera positiva. Basti pensare a quello dedicato alle agroenergie che mostrerà come stiamo avanzando celermente nell’integrazione di energie rinnovabili nell’agricoltura attraverso tecnologie all’avanguardia come l’agrivoltaico. L’ecomercato, dal canto suo, continuerà a sostenere il Progetto Rugiada, destinando i ricavati a un’iniziativa associativa che supporta i bambini colpiti dal disastro di Chernobyl. Festambiente torna a essere un punto di incontro cruciale per tutti coloro che condividono la nostra passione per la sostenibilità e l’ambiente. Esserci sarà importante.”

L’appuntamento è a Rispescia (GR) in località ENAOLI dal 7 all’11 agosto. Tutte le informazioni su www.festambiente.it.

Condividi

Articoli suggeriti