FESTAMBIENTE 2020 ALL’INSEGNA DEL DIVERTIMENTO SOSTENIBILE PER GRANDI E PICCINI: ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DI LEGAMBIENTE PROTAGONISTE LE FAMIGLIE

Quella del 2020 è stata una Festambiente all’insegna del divertimento sostenibile per grandi e piccini. Se, infatti, tra le novità più importanti della manifestazione è da menzionare L’angolo dei piccoli – area dedicata alle attività della Città dei Bambini pensate per i giovani visitatori con un’età compresa tra i 3 e i 6 anni – che ha riscosso il plauso di tutti i visitatori, le riconferme degli spazi tradizionali dedicati ai bambini e ai ragazzi come ScienzAmbiente, Festambiente Sport e il Parco tuttingioco hanno dato prova di rappresentare un punto di riferimento indissolubile per la Maremma e non solo. Ma andiamo in ordine: realizzate in collaborazione con La fattoria dei piccoli, le attività dell’Angolo dei piccoli hanno avuto lo scopo di sensibilizzare i bambini nei confronti delle tematiche ambientali e di renderli cittadini consapevoli e informati. Ogni giorno, dal 19 al 23 agosto dalle ore 18.00 fino alle 22.00, è stato possibile visitare visitare una vasta area innovativa in cui ambientalismo e divertimento hanno convissuto, contaminandosi a vicenda. Intrattenimenti e percorsi educativi anche per i bambini più grandi che hanno avuto la possibilità di partecipere a laboratori di vario genere e di cimentarsi in attività sportive tutte da scoprire. Tutto con un solo obiettivo: sensibilizzarere i giovani partecipanti alla manifestazione nazionale dell’associazione ambientalista nei confronti delle tematiche ambientali. Tutto nel completo rispetto della sicurezza e delle norme finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19.

“Anche quest’anno – ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore del festival e membro della segreteria nazionale di Legambiente -, possiamo mettere in archivio un’edizione di Festambiente memorabile. Nonstante la complessa congiuntura in cui siamo stati costretti a svolgere le nostre attività, abbiamo deciso di aggiungere raddoppiare, aggiungendo alla tradizionale offerta per bambini e ragazzi un piccolo ma significativo tassello in più: l’angolo dei piccoli. Un’esperienza nell’esperienza difficile da dimenticare che ha contribuito a rendere la nostra festa un momento alto della nostra storia associativa, seppur con strumenti veramente alla portata di bambino. La soddisfazione – ha concluso Gentili – è davvero molto grande sia per essere riusciti a realizzare una manifestazione come Festambiente in un’epoca storica complessa come quella che stiamo vivendo che per aver continuato, nonostante tutto, a sensibilizzare i più piccoli nei confronti delle battaglie ambientali. Tra gli obiettivi cardine della nostra mission associativa.”
Nel rispetto delle norme anti-Covid, si rammenta che il numero dei partecipanti ai laboratori è stato contingentato e che la partecipazione era vincolata alla prenotazione.