7-11 agosto

Cerca
Close this search box.

ECONATALE LEGAMBIENTE, ANCHE QUEST’ANNO HANNO VINTO SOLIDARIETÀ E SOSTENIBILITÀ: I RINGRAZIAMENTI DELL’ASSOCIAZIONE PER IL PROGETTO A SOSTEGNO DEI BAMBINI DELLA BIELORUSSIA 

Legambiente Festambiente registra il successo dell’EcoNatale, una campagna all’insegna della solidarietà e della sostenibilità. La tradizionale maratona natalizia a sostegno delle bambine e dei bambini di Chernobyl rappresenta ormai un appuntamento immancabile per l’associazione. Un’iniziativa, quella dell’EcoNatale, organizzata a sostegno di chi, ancora oggi, è costretto a subire le conseguenze del fall-out radioattivo del 26 aprile del 1986, quando la centrale di Chernobyl segnò le esistenze di intere generazioni. Le risorse ricavate dalla donazione delle eco-confezioni natalizie realizzate con prodotti del territorio saranno destinate al Progetto Rugiada, un’iniziativa che rende possibile al Centro Speranza, una struttura in cui i piccoli hanno la possibilità di mangiare cibo sano, bere acqua pulita, far scendere i livelli di radioattività ed essere sottoposti a controlli scrupolosi per prevenire l’insorgere di eventuali patologie, di poter sopravvivere. 

“In Bielorussia – ha spiegato Angelo Gentili, coordinatore dell’iniziativa – ancora molti terreni sono contaminati e, di conseguenza, lo sono il cibo e l’acqua. La differenza di ceto sociale fa sentire tutto il suo peso: chi vive in città e può permettersi cibo e acqua puliti è in salute. Chi, invece, trascorre la propria vita nelle periferie o nelle campagne non ha alternative. Per questo, negli anni Novanta abbiamo dato vita a un’iniziativa che ha visto l’arrivo in Italia di bambini accolti da famiglie italiane e dal 2007 ha dato alla luce il Centro Speranza, un luogo di resilienza e rinascita che, grazie al Progetto Rugiada, continua a poter esistere. Il ricavato della campagna natalizia, che anche quest’anno ci ha particolarmente resi orgogliosi, sarà destinato proprio alla struttura e al personale che, ogni giorno, lavora per fare in modo che la macchina della solidarietà non si fermi.”
Gli organizzatori dell’iniziativa fanno sapere che anche il 2023 ha registrato un numero elevato di cittadine e cittadini che hanno aderito alla campagna, mettendo sotto l’albero le eco-confezioni di Legambiente con prodotti buoni, sani e sostenibili. Il ringraziamento dell’associazione, oltre che alle donatrici e ai donatori, va a PEFC e all’Associazione Italiana Scatolifici per aver messo a disposizione le eco-confezioni realizzate in cartone certificato e alle aziende produttrici Alce Nero, Altromercato, Andriani, Azienda Albamarina, Azienda Alessandra, Azienda Cirene, Azienda Feudi di Guagnano, Azienda Agricola Lotti, Azienda Agricola Piano B, Azienda Possa, Az. Agr. San Salvatore, Azienda Villa Simone, Badia a Coltibuono, Bio Cantina Orsogna, Bonifiche Ferraresi, Cantina vini di maremma, Carioni, Conapi Mielizia, Fairtrade, Fattoria Mantellassi, Fontuccia, Frantoio Franci, Fratelli Rovero, Good Land, La Cura, La Selva, La Spinosa, Latte Maremma, Le logge, Libera terra, Molino Naldoni, No cap, Olma, Pasetti vini, Perlage, Poderi Borselli, Rigoni di asiago, Riso Maremma, Rossi Novaro, Salcheto, Sibilla di Norcia, Terra Orti, Vignaioli di scansano, Vozzi vini che si sono messe a disposizione per la causa.

Condividi

Articoli suggeriti