Corso di formazione post laurea in economia civile e innovazione civica

L’economia civile nasce nel pensiero economico e sociale che affonda le sue radici nell’Umanesimo civile del Quattrocento. Ma da ormai più di 10 anni essa torna sempre più centrale nelle riflessioni che guardano alle alternative da proporre alla odierna distorsione capitalistica, sviluppando virtuose pratiche socioeconomiche civili nei processi di sviluppo dei territori. In quest’ottica l’economia non è separata dalla sfera politica e sociale perché non può più esistere un netto duopolio per cui prima c’è un comparto (quello degli attori economici) che produce profitto e poi c’è un secondo comparto (quello pubblico o quello del terzo settore) chiamato a ricucire gli spazi di disuguaglianza o semplicemente di separazione creati precedentemente. L’Economia civile quindi propone una visione del mercato come luogo civile al pari degli altri, come un momento della sfera pubblica, che se concepito e vissuto come luogo aperto, contribuisce alla costruzione della civitas. Per questo l’Economia civile è soprattutto una pratica di contesto, diventando per ciascun territorio un Laboratorio permanente dove il capitale sociale è l’elemento generativo decisivo.

PROGRAMMA CORSO FORMAZIONE