Concluso oggi ciclo di incontri nell’ambito del progetto europeo EcoSTRIM organizzati al Centro di recupero delle tartarughe marine di Talamone per formare operatori su strategie territoriali di sviluppo e promozione di attività turistiche e sportive sostenibili

Il ciclo di incontri organizzati presso il Centro di recupero delle tartarughe marine di Talamone nell’ambito del progetto Italia-Francia Marittimo EcoSTRIM in collaborazione con Regione Toscana, ANCI Toscana, Parco della Maremma e Legambiente è giunto al termine oggi con il seminario formativo per la realizzazione di una destinazione turistica integrata e sostenibile.

Ad aver preso parte all’appuntamento sono stati gli enti territoriali e gli operatori della filiera turistica a cui è stata fornita l’opportunità di approfondire le modalità di costruzione di offerte turistiche integrate a partire dalla valorizzazione dei contesti ambientali, delle unicità territoriali e dei suoi servizi. In particolare, quest’ultimo incontro ha accolto le richieste emerse durante i precedenti appuntamenti di soffermarsi sulla costruzione dell’offerta “Natura e outdoor” territoriale, a partire dall’approfondimento dell’offerta del Parco della Maremma attraversoitinerari e forme di fruizione per le diverse tipologie di visitatori allo scopo di favorire lo sviluppo di sinergie e reti territoriali per migliorare e potenziare l’offerta turistica integrata. Ad un primo momento seminariale è seguita un’attività esperienziale a Talamone.

L’appuntamento ha chiuso un percorso che ha avuto come obiettivo la formazione specifica di operatori del settore volta a stimolare la creazione di una strategia territoriale di sviluppo e promozione di attività turistiche e sportive sostenibili, dedicate all’ambiente marino e costiero per migliorare la competitività delle imprese della filiera del turismo blu sui mercati nazionali e internazionali. Sostenibilità dell’offerta turistica, biodiversità marina e terrestre per il potenziamento dell’offerta natura, santuario Pelagos, conservazione delle tartarughe marine, comunicazione e promozione territoriale e turistica: sono questi solo alcuni dei focus su cui gli esperti si sono soffermati per consentire agli oltre 100 operatori che hanno partecipato alle iniziative di qualificare ulteriormente i loro servizi in chiave sostenibile, andando alla scoperta di tematiche legate al turismo sostenibile e la blue economy.

EcoSTRIM è un progetto cofinanziato nell’ambito del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo con l’obiettivo di migliorare la competitività delle imprese della filiera del turismo blu sui mercati nazionali e internazionali tramite il coinvolgimento diretto di Amministrazioni Pubbliche e operatori turistici. Il progetto è articolato in tre componenti che puntano all’accrescimento di reti transfrontaliere per creare marchi ecologici di qualità (ecolabel), allo sviluppo di nuovi prodotti turistici e a investimenti per incrementare l’accessibilità di zone di interesse turistico. EcoSTRIM ha una durata di 3 anni (Gennaio 2018 – Gennaio 2021) con una dotazione finanziaria complessiva 1 milione 303mila 887,42 euro, di cui 1 milione 108mila 304,31 euro provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

 

 

Ufficio comunicazione – Festambiente Legambiente

Dott.ssa Margherita Ambrogetti Damiani

Tel. +39 392 8235084

Mail comunicazione@festambiente.it