ATTACCHI SESSISTI A GRETA, LEGAMBIENTE: “BENE LA DECISIONE DELLA SOCIETÀ DI LICENZIARE L’ALLENATORE, GRETA ESEMPIO PER TUTTI”

Anche Legambiente si dichiara fortemente offesa dalle parole dell’allenatore dei giovanissimi del Grosseto calcio, Tommaso Casalini, e si dice sollevata per la decisione della società sportiva che ha dimostrato come di fronte ad azioni e parole offensive come quelle apparse nelle scorse ore sui social non si possa voltare lo sguardo dall’altra parte ma si debba intervenire prontamente per arginare simili derive. Ciò soprattutto quando ad essere protagonisti di episodi del genere sono persone che ricoprono ruoli di responsabilità a stretto contatto con i più piccoli.

“Quella di Tommaso Casalini – ha dichiarato Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente -, allenatore della squadra dei giovanissimi del Grosseto calcio, è un’affermazione grave ed offensiva che non può e non deve essere classificata come esternazione scritta in un momento di rabbia. Al contrario, si tratta di una delle troppe dimostrazioni che il nostro Paese che ancora ha molta strada da fare in fatto di rispetto, diritti, parità di genere. Bene dunque ha fatto la società sportiva a licenziare in tronco il responsabile, prendendo le distanze da un’azione tanto becera quanto del tutto inadeguata al ruolo che Casalini ricopriva nella società. E bene anche il tardivo dietro front con tanto di scuse di Casalini.

Quello di Greta è un messaggio importantissimo ed epocale. Il fatto che una giovane ragazza sia riuscita a mobilitare gli studenti di tutto il mondo – ha concluso Gentili -, a farli scendere in piazza e a portare all’attenzione dei media mondiali la battaglia culturale più importante dei nostri tempi deve riempirci di orgoglio e deve rappresentare per noi adulti uno stimolo a fare di più per salvare il Pianeta. Per tale ragione, condanniamo con forza le parole dell’allenatore e ci auguriamo che episodi di questo genere non si ripetano più né all’indirizzo di Greta, né a quello di ogni altra persona. Non è con l’odio che si riuscirà a costruire un futuro migliore ma con il costante lavoro di ognuno di noi per invertire la rotta.”