Oscar dell'ecoturismo 2018

30.11.2017 08:40 a cura di Festambiente

Sono tutte eccellenze in campo turistico quelle premiate oggi alla BTO di Firenze con gli Oscar dell’Ecoturismo 2018. I riconoscimenti sono stati assegnati da Legambiente, in collaborazione con Federparchi, ad alberghi, hotel, stabilimenti balneari, agriturismi, parchi e aree protette che si sono messi in luce grazie alle pratiche innovative e alle migliori soluzioni di ecosostenibilità. In totale nella vetrina di Legambiente figurano 15 strutture turistiche ricettive e 7 aree protette (tra parchi naturali nazionali, regionali e aree marine protette), per un totale di ben 13 regioni coinvolte. La premiazione è stata fatta alla BTO (Buy Tourism Online) di Firenze, evento di riferimento su Travel & Innovation giunto quest’anno alla decima edizione. All’assegnazione dei riconoscimenti erano presenti il responsabile Turismo di Legambiente Angelo Gentili, Sebastiano Venneri presidente Vivilitalia, Flavia Coccia del Comitato per la Promozione del Turismo Accessibile presso Mibact, Emilio Casalini giornalista, Antonio Nicoletti responsabile Aree protette e Biodiversità Legambiente e Giampiero Sammuri presidente Federparchi.

 

Sono 15 le strutture ricettive italiane selezionate premiate con l’Oscar dell’ecoturismo 2018 tra quelle affiliate all’etichetta di Legambiente Turismo e appartenenti a 9 regioni diverse. Il riconoscimento è arrivato per i progetti fortemente innovativi adottati e grazie all’applicazione puntuale dei disciplinari, che danno diritto poi al rilascio dell’etichetta.

 

In totale sono 8 le categorie in cui sono stati suddivisi i riconoscimenti: Ottima gestione ambientale (che conta 5 strutture premiate); Impegno sociale (2 strutture); Amici del clima (2 strutture); Salvaguardia della risorsa idrica (2 strutture); Riuso e riciclo dei materiali (1 struttura); Offerta alimentare e gastronomia tipica (1 struttura); Comunicazione ed educazione ambientale (1 struttura); Mobilità sostenibile (1 struttura).

 

Ad essere premiati sono stati anche i parchi e le aree protette: 7 riconoscimenti in totale2 dei quali sono andati a Parchi nazionali, 3 a Parchi regionali e 2 ad Aree marine protette. In questo caso sono state selezionate, in collaborazione con Federparchi, le esperienze che più di altre hanno saputo coniugare la tutela dell’ambiente con la corretta fruizione turistica. Di seguito i parchi selezionati e i relativi progetti: l’Area marina protetta Torre Guaceto, per la certificazione Emas; le aree marine protette della Campania, per il progetto Un Mare di Cultura; il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, per il progetto FestaSaggia; il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per il filmato Un albero 365 giorni; il Parco regionale delle Prealpi Giulie, per la realizzazione del Sentiero per Tutti; il Parco regionale del Beigua, per il completamento delle ciclovie turistiche e infine la Riserva regionale Zompo lo Schioppo, per il Festival di teatro Ambient’Arti.

 

Ma quest’anno Legambiente Turismo ha voluto premiare anche due realtà italiane che si sono messe in luce per l’impegno sociale e per il turismo genealogico. Il primo è il Valentino Beach Club di Catanzaro Marina, una struttura selezionata con la collaborazione della Fondazione Cesare Serono, che conquista l’Oscar per le straordinarie e innovative soluzioni che hanno reso possibile l'accesso in mare a persone con disabilità motorie in totale autonomia. Il secondo è Italy! MONDO, un'azienda che da quasi 10 anni promuove il turismo genealogico nel nostro Paese: una pratica di fruizione innovativa e sostenibile che, lavorando sulla ricerca delle origini dei discendenti dei nostri connazionali all'estero, assicura flussi turistici di qualità ai piccoli Comuni del Molise, teatro della forte emigrazione dei primi del secolo scorso.

 

All’interno della rete di Legambiente Turismo sono tante le forme di ricettività: hotel, relais, alberghi, agriturismi, B&B, country house, fattorie bio, rifugi, alberghi diffusi, centri di educazione ambientale e ancora stabilimenti balneari, centri sportivi, ristoranti, camping, villaggi e persino un osservatorio astronomico (tutte le strutture sono su www.legambienteturismo.it).

Torna indietro