I DOCUMENTARI & I CORTI

Programma Edizione 2015

Venerdì 7 agosto 

 

Ore 21.00 - There she blows (3’) di Francesco Cabras, Alberto Molinari (partecipano Francesco Cabras, regista, Paolo Fanciulli, pescatore) - Un esperto pescatore che tramanda al figlio l’antica arte della piccola pesca artigianale, i ritmi e i segreti del mare e il rispetto delle creature che vi abitano. Un artista che dal mare trae ispirazione per trasportare sulla tela la sua bellezza e la sua potenza - Thriller (14’) di Giuseppe Marco Albano – Sullo sfondo di una Taranto provata dall'inquinamento e dall'incertezza per il futuro, Michele, 14 anni, va in giro leggero a passo di musica -  Pianeta Marguareis (10’) di Alessandro Ingaria - Un oggetto volante che si avvicina alle montagne ondeggiando nelle nuvole. Un coro di monaci canta le lodi a misteriose piante. Corpi meccanici in movimento invadono la scena - Habitat – note personali (55’) di  Emiliano Dante - Abitare a L’Aquila dopo il terremoto, evento catastrofico trasformatosi per molti in esperienza quotidiana.

 

Sabato 8 agosto

 

Ore 21.00Agridoc presenta  Eco de femmes (30’) di Carlotta Piccinini - Le donne che vivono nelle aree rurali del Maghreb rappresentano oltre il 35% della popolazione femminile e svolgono un ruolo chiave nell'agricoltura - Riprendere la terra (43’) di Jacopo Baretton, Maria Fiano – Il documentario punta l'obiettivo sull'agricoltura biologica, non energivora, attenta al territorio -  Contadini di montagna (74’) di Michele Trentini - Valle di Cembra, Trentino. Nel contesto di uno dei paesaggi terrazzati più suggestivi dell'arco alpino due generazioni di contadini si raccontano.

 

Domenica 9 agosto

 

Ore 21.00 -  There she blows (3’) di Francesco Cabras, Alberto Molinari (partecipano Massimo Catalani, artista, Paolo Fanciulli, pescatore, e Mauro Papa, Cedav Fondazione Grosseto Cultura) - Un esperto pescatore che tramanda al figlio l’antica arte della piccola pesca artigianale, i ritmi e i segreti del mare e il rispetto delle creature che vi abitano. Un artista che dal mare trae ispirazione per trasportare sulla tela la sua bellezza e la sua potenza – Ce l’hai un minuto? (8’) di Alessandro Bardani  (partecipano il regista e gli attori Giorgio Colangeli e Francesco Montanari) - "Ce l'hai un minuto?", questo chiede Oreste, un signore romano sulla cinquantina a Madhi, un giovane ragazzo palestinese, prima di fornirgli le indicazioni stradali per arrivare in Palestina -  Qui (120’) di Daniele Gaglianone - Chi sono i valsusini che da venticinque anni si oppongono al progetto Tav Torino-Lione? Il film s’interroga sulla loro identità e sul pensiero che guida la loro tenace ribellione.

 

Lunedì 10 agosto

 

Ore 21.00 - Moto perpetuo (3’) di Camillo Valle – Venezia è una città unica al mondo che nasce e vive sull’acqua, in un millenario delicato equilibrio - Alberi che camminano (59’) di Mattia Colombo – Un viaggio dal Trentino alla Puglia lungo il quale si incontrano boscaioli, liutai, scrittori, scultori, ingegneri navali e inventori, uniti dal loro rapporto con gli alberi -  Old  wild Lorenz (30’) di Alessandro Soetje - Alle pendici di una strada alpina abita un artista sciamano. Si chiama Lorenz e vive scolpendo totem, dipingendo pietre da vendere ai turisti e coltivando un orto vicino al fiume.

 

Martedì 11 agosto

 

Ore 21.00 - Laboratorio BES presenta Presi per il PIL  (65’) di  Stefano Cavallotto, Andrea Bertaglio, Lorenzo Fioramonti – Il dogma del PIL domina in modo assoluto . Ma sono in tanti a non essere d’accordo.  - Ali di tela (64’) di Chiara Andrich, Giovanni Pellegrini  - Angelo D'Arrigo è stato il primo uomo a sorvolare l'Everest in deltaplano. Si dedicò allo studio degli uccelli diventando papà di aquile e condor nati in cattività. Angelo scomparve in un incidente aereo nel 2006 mentre partecipava come passeggero ad una dimostrazione di volo.

 

Mercoledì 12 agosto

 

Ore 21.00 -  La piena – Atti di devozione domestica (2’) di Andrea Bastogi, Elena Guerrini  – Uno spaccato post alluvione del 2012 in Maremma - Reti  (3’) di Elisabetta Sgarbi (partecipa la regista) – Sulle rive del fiume Po, un poetico, commovente dialogo fra un uomo e una donna sulla pesca e le reti come metafore della vita e del sognare. -  Capital (27’) di Giulia Bruno, Lida Perin - Quali contraddizioni porta con sé una risorsa che nell’Europa del XXI secolo viene percepita come ovvia? – Porto Sonoro (6’) di Duccio Ricciardelli  - Un viaggio cinematografico dentro le suggestioni visivo - uditive del porto di Genova - Gleno – Dove finisce la valle (56’) di Francesco Di Martino - Siamo nella Val di Scalve, la stessa valle dove l’acqua del Povo, il primo dicembre del 1923, provocò il disastro della diga del Gleno: sono passati ormai novant’anni e la vita continua a scorrere.

 

Giovedì 13 agosto

 

 

Ore 21.00 – Brasimone (45’)di Riccardo Palladino (partecipa il regista) - Attorno alle splendide acque del lago di Brasimone, Sharon vive in un ambiente, in cui la natura e l’industrializzazione si sono incontrati in un inconsapevole e ambizioso sogno – La suta. La nostra eredità nucleare in un triangolo d’acqua (68’) di Daniele Gaglianone, Cristina Monti, Paolo Rapalino - A Saluggia, vicino Torino, sono sorti dalla fine degli anni Cinquanta un centro di ricerca nucleare, un reattore sperimentale e un impianto di riprocessamento in cui si sono sviluppate tecniche per recuperare uranio e plutonio dagli elementi di combustibile irraggiati. Un sito non più in sicurezza dopo l’alluvione del 2000.

 

Venerdì 14 agosto

 

Ore 21.00 - Ovunque proteggi (12’) di Massimo Bondielli (partecipa il regista e lo sceneggiatore Gino Martella)- Stazione ferroviaria di Viareggio, 29 giugno 2009 ore 23.50. Un incidente sul lavoro provoca un disastro che si trasforma in una strage - La scuola d’estate (87’) di Jacopo Quadri  evento speciale - Luca Ronconi ha scelto l’Umbria per creare uno spazio dove accogliere giovani attori e giovani attrici, e attivare un libero cortocircuito teatrale, svincolato da condizionamenti e scadenze produttive.

 

Sabato 15 agosto

 

Ore 21.00 -  Cosa succede se… (10’)di Paolo Tani – Promosso da Edison e Legambiente all'interno del progetto "EcoGeneration", il cortometraggio cerca di rappresentare uno spaccato della realtà maremmana sul tema  dei rifiuti. In collaborazione con Istituto P. Aldi e Ecolat Grosseto – La costa delle tartarughe (15’) di Angelo Marotta, Emanuele Redondi  - Le tartarughe marine rappresentano una delle presenze più importanti della fauna dei nostri mari. La costa ionica reggina calabrese, in particolare, è oggi l'area di nidificazione più importante nel nostro Paese - Europe for sale (72’) di Andreas Pichler - L’Europa moderna ha costruito parte della propria identità sulla condivisione del patrimonio storico-culturale e naturale. Tuttavia, la crisi economica spinge gli Stati a soluzioni e misure radicali per cercare di tamponare le perdite delle casse pubbliche, e gli spazi pubblici finiscono per sembrare un lusso che non possiamo più permetterci

 

Domenica 16 agosto

 

Ore 21.00 - Una farina divina (8’) della scuola media di Semproniano - Demetra, dea della terra e della fertilità, dona agli uomini i semi del grano. Con il passare del tempo, gli uomini,  cercano di produrre quantità sempre più ingenti di cereali – L’uomo in frac (10’) di Alice Coiro - Piero, cinquantenne affermato, una sera si trova a far i conti con la propria vita e con i propri sentimenti. – Sulle tracce di Antiglia (13’) di Antonella Santarelli - Interviste tra la popolazione del Comune di Manciano  per capire quanto e come è diffusa la Leggenda della Bella Antiglia – promo Il lupo (5’) di  Lorenzo Antonioni – Nel 1943 tra Albert e Sandro nasce una grande amicizia nel campo di internamento di Roccatederighi. Ben presto i due amici si renderanno conto che su di loro incombe un pericolo molto grande.  Realizzato da Polo Bianciardi di Grosseto. Sceneggiatura di Laura Ciampini -  Selezione innaturale (6’) di Lorenzo Santoni - Un fotografo è concentrato sul suo lavoro: riprendere una modella. Non si rende conto della bellezza che lo circonda e non riflette sui molteplici soggetti che potrebbe restituire -  Storie di cinema presenta Sulle tracce dei ghiacciai - Missione in Alaska (52’)di Tommaso Valente, Federico Santini (partecipano gli autori) - Dopo la fortunata spedizione in Karakorum e in Caucaso, continua la missione del fotografo Fabiano Ventura e del suo team di studiosi volta a studiare i cambiamenti climatici sui ghiacciai più importanti della Terra. Luogo della nuova esplorazione: l’Alaska.